Le sfide a venire sono tante

Comments off 2139 Views0


giorgio_contiE’ forte ed impregnato di riconoscenza lo stupore con cui guardo a questi venticinque anni di vita dell’Associazione Giorgio Conti.

Stupore per la puntualità e la precisione con cui il destino – o chi per esso – ha intrecciato le trame delle esistenze di chi ha preso parte a questo progetto, fino a tessere una rete, invisibile ma salda, di relazioni, di impegno, di presenze tali da permettere all’associazione di divenire un punto di riferimento territoriale e nazionale per tutte quelle famiglie che, colpite dalla malattia di un figlio, non possono sostenere cure mediche adeguate.

Stupore per il numero crescente dei sostenitori incontrati lungo il cammino, primo tra tutti Viso, amico e alleato dall’inestimabile valore umano.

Stupore per come la speranza, la condivisione, la vicinanza nel tempo siano in ultima istanza sempre più potenti del dolore, della solitudine, della paura. È con questo stupore, con questa sensazione di inaspettato, di razionalmente incredulo, che ringrazio dal profondo del cuore tutti coloro che hanno permesso all’associazione Giorgio Conti di nascere e svilupparsi.

Le sfide a venire sono tante, ogni giorno più impegnative e complesse.
C’è bisogno del sostegno di tutti voi, che senza accorgervene, da venticinque anni rendete il sogno di un bambino realtà, e nel farlo, supportate il presente, e il futuro, di tanti altri bambini, e delle loro famiglie.
Grazie.

Adriana Rinaldi Conti